castagneto

La campagna ma l'aria del mare, la semplicità ma l'accuratezza dei dettagli, la naturale armonia dell'insieme ma l'ordine sotteso degli spazi rendono questa casa senza tempo e senza confini.

Senza tempo poichè materiali: pietra, pianelle in cotto e travature lignee, finiture: a calce o con  stabilitura  e colori: quelli delle delle terre locali all'esterno e il bianco continuo all'interno,  sono quelli tipici delle case rurali circostanti.  Senza confini poichè l'occhio ha orizzonti e scorci lontani, mai limitati e chiusi.

La progressiva ristrutturazione di questa residenza ha portato ad un graduale adattamento delle parti murarie alla committenza, quasi in un dialogo fra il luogo e chi lo abita influenzandosi vicendevolmente.

La natura ha un ruolo fondamentale, il grande uliveto nel quale è immersa la casa è cornice imprescindibile di ogni angolo del costruito, è spunto di idee e di scelte costruttive, è ispirazione e cuore pulsante della casa stessa, nata probabilmente il secolo scorso proprio allo scopo di controllo della coltivazione.

Un progetto dinamico, che evolve nel tempo attingendo dal paesaggio circostante!